Aree di crisi industriale non complesse. Dal 4 aprile al via la presentazione delle domande di agevolazione previste dalla L. 181/89

Data: 
06/03/2017 - 12:30
Agevolazioni per le aree di crisi industriale non complesse

Fissato al 4 aprile 2017 il via alla presentazione delle domande di agevolazione per i programmi di investimento presentati nei territori delle aree di crisi industriale non complessa, che potranno beneficiare degli incentivi previsti dalla legge 181/89.

 

L’obiettivo delle agevolazioni è quello di creare nuovi posti di lavoro attraverso l'ampliamento, la ristrutturazione e la delocalizzazione degli stabilimenti produttivi.

Le aree di crisi industriale non complesse che possono concorrere alla fruizione di contributi in base alla legge 181/89 sono state individuate con decreto direttoriale del 19 dicembre 2016 del Ministero dello Sviluppo Economico (MISE).

 

Nel territorio della Città metropolitana di Venezia sono interessati i comuni di:

  • Ceggia
  • Fossalta di Piave
  • Meolo
  • Musile di Piave
  • Noventa di Piave
  • San Donà di Piave
  • Torre di Mosto
  • Annone Veneto
  • Fossalta di Portogruaro
  • Gruaro
  • Pramaggiore
  • Teglio Veneto
  • Murano e Sant’Erasmo (Comune di Venezia).

 

I contributi sono rivolti alle imprese costituite in società di capitali, comprese le società cooperative e le società consortili. Gli investimenti devono prevedere spese per almeno 1,5 milioni di euro.

 

Le agevolazioni finanziarie possono coprire fino al 75% dell’investimento ammissibile con:

  • contributo a fondo perduto in conto impianti
  • contributo a fondo perduto alla spesa
  • finanziamento agevolato

 

Le domande verranno accolte fino ad esaurimento delle risorse (circa 159 milioni), quelle pervenute a disponibilità esaurita, se rispondenti ai criteri, verranno comunque detenute in considerazione in caso di rifinanziamento del fondo o di rinuncia dei beneficiari.

Le richieste di finanziamento dovranno essere presentate esclusivamente online sulla piattaforma di Invitalia, soggetto attuatore individuato dal Ministero dello Sviluppo Economico.

 

I modelli da utilizzare per la presentazione dei progetti di investimento e le guide alla presentazione della domanda saranno disponibili a breve sulle pagine del sito dedicate.

 

Informazioni, documentazione e modulistica

Invitalia – Agenzia per lo sviluppo

 

Tutte le Notizie

Vota il sito per qualità dei servizi, fruibilità e accessibilità