Carta dei servizi, Zaccariotto: «Utile per la futura città metropolitana»

Data: 
06/11/2012 - 11:45
Fino al 15 novembre si possono inviare suggerimenti dal sito della Provincia
accesso agli uffici del Centro Servizi di Mestre in via Forte Marghera

La trasparenza, l'efficienza amministrativa e l'efficacia nel produrre risultati, per la Provincia di Venezia si misurano anche attraverso la rete. Il portale web della Provincia diventa da oggi la porta d'ingresso virtuale per il cittadino ai servizi realizzati dall'ente, grazie anche ad uno strumento in più, la carta dei servizi.

 

La carta contiene la descrizione puntuale di tutti i servizi offerti dalla Provincia, dalla tutela ambientale all’assistenza di alunni e studenti con disabilità sensoriale fino alle funzioni in materia di sviluppo, manutenzione e funzionamento del patrimonio edilizio di competenza provinciale, e alla vigilanza in materia ittico-venatoria - servizi che vengono pesati e misurati, rendendo espliciti i tempi di realizzazione e di risposta al cittadino, che può esprimere una valutazione sulle prestazioni dell'ente.

 

Un giudizio che aiuta a migliorare continuamente l'organizzazione dell'ente, secondo i principi della qualità del servizio, mettendo in luce le aree critiche che si evidenzieranno anche grazie alle segnalazioni pervenute dai cittadini della provincia veneziana.

 

Fino al 15 novembre è possibile entrare con un click a questa pagina ed intervenire direttamente anche nella redazione della carta stessa segnalando eventuali incompletezze, o errori o chiedendo l'integrazione della carta con suggerimenti.

 

Presidente Zaccariotto: «Una scelta che può sembrare in controtendenza, in questo momento difficile di trasformazione istituzionale, di confusione normativa e di crisi della politica e dell'economia del paese. Ci si potrebbe chiedere: ma come, vi vogliono eliminare e fate la carta dei servizi al cittadino? Ebbene sì, questa Provincia prosegue con il programma di miglioramento organizzativo avviato tre anni fa, e questa carta lo testimonia, anzi può essere un contributo operativo utile alla nascente città metropolitana, un punto di partenza. Siamo riusciti a ridurre i tempi di pagamento alle imprese, ai fornitori, a 39 giorni, e non credo sia un fatto insignificante, in questo momento di sofferenza delle nostre imprese. E per gli uffici è stato uno sforzo lodevole, ma ce l'abbiamo fatta. E poi c'è l'elemento del dialogo con i cittadini, attraverso il portale provinciale, che è un modo moderno per controllare l'operato della pubblica amministrazione e per segnalare eventuali disservizi».

 

La carta dei servizi è un progetto della direzione generale, interamente sviluppata all'interno dell'ente, con un impegno di circa 12 mesi e un costo di meno di duemila euro, per il software dedicato.

Tutte le Notizie

Vota il sito per qualità dei servizi, fruibilità e accessibilità