San Donà, borsa di studio "Ferrari" ad uno studente del Cfp

Data: 
24/11/2012 - 18:15
Presenti per la Provincia l'assessore Paolino D'Anna e il direttore del Centro
Sede Atvo a San Donà di Piave (da www.atvo.it)

 

Venerdì 23 novembre 2012 nella sala riunioni dell’Azienda Trasporti Veneto Orientale (Atvo) di San Doná di Piave si è svolta la cerimonia di  consegna della borsa di  studio “Ferrari” ad uno studente del centro di formazione professionale provinciale di San Donà di Piave.

 

La borsa di studio consiste in un premio di 1.250 euro, giunge quest’anno alla 16. edizione, e viene assegnata al miglior allievo del Centro grazie alla Filt-Cgil che in ricordo di Silvio Ferrari, responsabile dell’officina dell’Atvo, prematuramente scomparso e attivamente impegnato nel sindacato, ha istituito il premio.

 

Presenti alla cerimonia Fabio Turchetto presidente di Atvo, Nicola Boscarato, direttore dei Centri di formazione professionali della Provincia di Venezia e i rappresentanti del sindacato Mauro Vitturi e Luigino Venturato della segreteria provinciale Filt-Cgil. Quest’anno l’assegno è stato consegnato all’allievo Prifti Kozma, 17 anni, nato a Atene (Grecia) il quale, con il punteggio di 90/100, ha conseguito la qualifica di “Installatore e manutentore di impianti termoidraulici” nell’anno scolastico 2011-2012.

 

Assessore alla formazione Paolino D’Anna: «Il Centro di formazione professionale di San Donà si pone come punto di riferimento per chi intende accedere alle professioni dei comparti della meccanica auto e della termoidraulica, e per chi già inserito intende specializzarsi. Il Centro da oltre 50 anni garantisce ai giovani la migliore formazione tecnica con corsi di formazione base e con specifici profili professionali. Oltre a disporre di strumentazioni aggiornate e laboratori attrezzati, svolge anche attività di verifica dell’apprendimento e di confronto diretto con il mondo del lavoro, garantendo percorsi anche personalizzati. Inoltre offre la possibilità di formazione e di aggiornamento per adulti, con appositi corsi inseriti nei programmi della Formazione superiore e continua con lo scopo di immettere nel mercato del lavoro risorse umane aggiornate, con conoscenze tecniche moderne ed esperienze pratiche adeguate alle nuove esigenze produttive. Insegnamento concreto in un ambiente educativo, pratica manuale in laboratori all'avanguardia, semplicità di linguaggio e disponibilità degli insegnanti assicurano il successo professionale ed economico degli allievi, favorendo, dopo il percorso di studi, collaborazioni tese alla creazione di nuove opportunità professionali».

 

Il direttore dei centri di formazione professionali provinciali Nicola Boscarato alla premiazione ha espresso la sua soddisfazione nel rilevare come spesso le aziende del territorio si rivolgono al Centro per soddisfare le richieste di personale. Il presidente Atvo Fabio Turchetto,  i rappresentanti sindacali e della famiglia Ferrari, nel complimentarsi con il premiato, hanno sottolineato la fondamentale importanza della formazione professionale per un inserimento mirato nel mondo del lavoro, soprattutto in questo tempo di difficoltà e di crisi economica.

 

 

Tutte le Notizie