Scuole: coerenza tra domande di iscrizione e disponibiità spazi scolastici

Data: 
05/02/2015 - 08:45
La Provincia approva atto di indirizzo per i dirigenti scolastici
Patrimonio provinciale di edilizia scolastica (foto: Mario Fletzer)

Mercoledì 4 febbraio il commissario Cesare Castelli, con i poteri della Giunta, ha approvato l’atto di indirizzo  “Coerenza fra accoglimento domande di iscrizioni e disponibilità di spazi scolastici negli istituti scolastici di istruzione secondaria superiore della provincia di Venezia”.

 

In particolare, la delibera, per l’anno scolastico 2015/2016, dispone di invitare i dirigenti scolastici dei suddetti istituti a rispettare - in base a criteri di precedenza nella ammissione approvati dal proprio Consiglio di Istituto - il limite massimo di nuove iscrizioni sulla base degli spazi complessivamente disponibili della singola istituzione scolastica alla data attuale, o che prospettino nella durata quinquennale del corso di studi, l’esigenza di ulteriori spazi didattici rispetto a quelli già assegnati.

La disposizione sarà comunicata ai dirigenti scolastici.

 

Non risulta infatti possibile, ad oggi, la messa a disposizione di altri spazi rispetto a quelli già assegnati o la realizzazione di lavori di ampliamento di quelli esistenti, anche in considerazione delle normative sul taglio della spesa delle Province.

 

Il provvedimento adottato è in linea con due circolari ministeriali dello scorso dicembre sul limite alle domande di iscrizione da accogliere sulla base delle risorse di organico e dei piani di utilizzo degli edifici scolastici e con il recente protocollo sottoscritto tra la Provincia di Venezia e l’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto per la gestione del numero di iscrizioni in modo congruente alle capacità ricettive degli edifici e a garantire i necessari livelli di sicurezza.

Tutte le Notizie

Vota il sito per qualità dei servizi, fruibilità e accessibilità