Un grazie alla Provincia per 220 piante donate a Prati delle Pars

Data: 
24/04/2014 - 15:30
Zaccariotto: "Un polmone verde per un'area interessata da grandi opere"
Teglio Veneto, area dei prati delle Pars (foto: M. Fletzer)

Una lettera di ringraziamento indirizzata alla presidente della Provincia di Venezia Francesca Zaccariotto è pervenuta in questi giorni da parte di Roberto Stefenello, presidente dell’Associazione Tegliese Prati delle Pars per la tutela dell’ambiente e amatori cani da ferma di Teglio Veneto. La motivazione è il dono della Provincia di 220 piante, che con massima cura sono state prontamente messe a dimora.

 

Nella missiva di Stefenello si legge: «Quando le condizioni meteo saranno favorevoli, verranno posizionati anche i pali di sostegno e sarà assicurato il necessario apporto idrico.

Le 220 piante che ci avete fornito hanno contribuito a dare una risposta alle nostre attuali esigenze di forestazione. La piccola frazione che rimane sarà coperta con il nostro mini vivaio. Vi ringraziamo per la generosa collaborazione, con l’auspicio che possa continuare con altri programmi sinergici anche per l’avvenire, riforme permettendo».

 

La presidente della Provincia di Venezia Francesca Zaccariotto ha dichiarato: «Questa lettera mi ha fatto molto piacere, a conferma dei buoni rapporti con l’associazione, che in questi anni ha portato a risultati positivi e concreti, soprattutto per il nostro prezioso ambiente veneziano. La nostra attenzione è alta sui temi della salvaguardia e tutela ambientale, in particolare nei confronti di Teglio Veneto un comune interessato dalle opere per le reti infrastrutturali come la terza corsia, il Tav, i grandi parcheggi. Con queste piante vogliamo contribuire alla creazione di un’area verde in aggiunta e ad integrazione delle opere di mitigazione ambientale previste a fronte delle grandi opere. Come Provincia abbiamo posto al centro della nostra strategia di governo del territorio l'obiettivo 202020, in coerenza con il patto dei sindaci e a favore della tutela del patrimonio ambientale e del risparmio energetico. Ricordo anche che siamo proprietari del Bosco del Parauro, 23 splendidi ettari di verde, nel comune di Mirano, con un vivaio da cui provengono le piante che abbiamo fornito all'associazione; gestiamo inoltre l’oasi di Salzano un’altra importante area di verde di circa 60 ettari».   

Tutte le Notizie